Venezia. Infinita Avanguardia

Venezia. Infinita avanguardia

  1. martedì 12 ottobre, ore 17:30 - 21:00
  2. mercoledì 13 ottobre, ore 17:30 - 21:00

Evento Speciale fuori abbonamento

  • Intero: € 10
  • Ridotto: € 8

Regia: Michele Mally.
Con la partecipazione straordinaria di Carlo Cecchi e Hania Rani e la voce narrante di Lella Costa.
Colonna sonora originale di Hania Rani.
Arte – Italia. Durata: 1h 30m

Venezia, 1600 anni dopo la sua leggendaria fondazione, continua ad essere unica: per l’ambiente urbano, fatto di pietra, terra e acqua e per la sua storia-leggenda. Ma soprattutto Venezia è unica per la sua identità di città ossimoro che tiene insieme DNA opposti in una formidabile contraddizione: il fascino della decadenza e la frenesia dell’avanguardia. 

Venezia. Infinita avanguardia è il film documentario che prende avvio dall’immenso patrimonio veneziano per raccontare i palazzi che ospitano capolavori e oggetti storici, le connessioni artistiche e culturali, i nessi visivi che, viaggiando tra le epoche, vanno a comporre il ritratto di una città futuribile. Proprio come accade nell’affresco “Il Mondo Novo” di Giandomenico Tiepolo, a Ca’ Rezzonico, dove la società veneziana del ‘700, accorsa ad ammirare quella sorta di “lanterna magica” che era il cosmorama, si accalca a stupirsi e a nutrirsi delle meraviglie del mondo che verrà, in un gioco di incastri e illusioni ottiche.

Venezia. Infinita avanguardia è un labirinto di storie, opere d’arte, palazzi, personaggi della vita sociale e culturale, luoghi, stravaganze, tradizioni. È un’esperienza sensoriale fatta di luci, acqua e musica. Accanto a connessioni e suggestioni, scorrono le testimonianze di storici dell’arte, urbanisti, sociologi, filosofi, curatori, musicisti, scrittori, giornalisti, artisti, nostri contemporanei.

Perché Venezia non si è mai fossilizzata nella conservazione di una sola identità storica, ma ha sempre lasciato che il genio e la creatività dei viaggiatori di passaggio e dei suoi stessi abitanti, con estro e trasgressione, continuassero a reinventarla. Sarà la grande sfida del futuro, per risolvere le emergenze e i problemi, per una città che vuole essere all’avanguardia nella cultura, nella creatività ma anche nella sostenibilità del domani.

 

Venezia è sopra, oltre, al di fuori dell’immaginazione umana.

Charles Dickens