Seconda stagione teatrale 2015/16

La prima stagione teatrale al Teatro Busan è stata una esperienza esaltante.

Ogni spettacolo è stato accolto da un pubblico numeroso, competente e curioso.

Il successo di questa rassegna è frutto di un grande affiatamento tra i membri dell’equipe di collaboratori che hanno lavorato con passione e professionalità, condividendo con convinzione il progetto artistico.

Competenza e immaginazione. Passione ed efficienza. E soprattutto grande qualità degli spettacoli proposti: questi sono stati gli ingredienti del successo.

Credo che questa rassegna sia servita a rafforzare l’identità del Teatro Busan di Mogliano Veneto ed a creare un rapporto di fiducia con il pubblico. Occorre ora consolidare il rapporto del teatro con la città, farlo percepire come “teatro delle comunità”.

Un teatro “necessario” che susciti domande, che attraversi gli interrogativi che costellano il nostro tempo.

Mai come ora si sente la necessità di “un respiro nuovo”, di una struttura teatrale aperta, agile, curiosa, che possa diventare significativamente il centro propulsore della vita culturale della polis.

Del teatro abbiamo ancora bisogno. Nonostante tutto.

È per questo che abbiamo organizzato un variegato e ricco programma di spettacoli per la stagione teatrale 2015/16.

Ospiteremo artisti di grande richiamo e di grande qualità.

Saranno ospiti del Teatro Busan attori di fama nazionale.

Marco Paolini, uno degli attori più acclamati degli ultimi anni.

Edoardo Siravo e Vanessa Gravina , due volti televisivi noti al grande pubblico.

Simone Cristicchi, cantante e attore molto amato dal pubblico giovanile.

Giuliana Musso, l ’attrice che s’è imposta nel panorama nazionale per l’originalità di scrittura drammaturgica e interpretazione.

Michele Cafaggi, l’artista che ha inventato il teatro fatto con le bolle di sapone.

Virginio Gazzolo, uno tra i più grandi interpreti del teatro italiano in uno spettacolo , in prima nazionale, prodotta dal Teatro Busan.

E poi uno spettacolo di rivisitazione drammaturgica sul mito di Orfeo e Euridice recitato da giovani attori diretti da Giovanna Cordova.

E  infine non poteva mancare  una originale lettura del capolavoro de I Rusteghi di Goldoni, prodotta dal Teatro Stabile del Veneto con  gli  attori più rappresentativi del teatro veneto e  con la regia di Giuseppe Emiliani.

 

Giuseppe Emiliani

Direttore artistico